novembre 15

Per chi scriviamo, in fin dei conti?

scrivere03Non mi stanco mai di ripetere che, prima di prendere una penna in mano (o di pigiare il primo tasto sulla tastiera) dobbiamo chiederci per chi, in definitiva, stiamo scrivendo. A quale interlocutore ci rivolgiamo? Quale è il nostro lettore ideale?

Ho l’impressione che tanti scrittori alle prime armi che si accingono, ad esempio, a scrivere le loro vicende personali, non abbiano ben chiaro in mente che, se il loro obiettivo è quello di giungere alla pubblicazione, la scrittura è anche un’operazione commerciale. A meno che voi non vi presentiate con un assegno stretto fra i denti, l’editore al quale vi rivolgerete farà delle scelte fondate sulla sua esperienza e sulla sua percezione del mercato librario. Se, beninteso, non scriviate per voi stessi, dovete considerare che il frutto della vostra fatica possa interessare un pubblico potenziale. Chiedetevi perché dovrebbe spendere soldi per acquistare il vostro libro. Voi lo fareste?

Qualcuno ha affermato: “Scrivi i libri che vorresti leggere”. Soprattutto, scrivi pensando al tuo lettore. Il tuo libro deve appassionarlo e, quando lo avrà finito deve essere più la stessa persona di prima. Solo in questo caso, il tuo lavoro sarà davvero riuscito. Quindi, lavora per il tuo pubblico, dagli una storia avvincente, un’idea originale, uno stile corretto e non ridondante, evita le banalità, non essere invadente con la tua presenza. Tutte qualità che lui saprà apprezzare. E, sicuramente, anche il tuo editore. Soprattutto, non devi dimostrare a nessuno quanto sei bravo a scrivere. Credimi, non gliene frega niente a nessuno. Le qualità di uno scrittore forse si imporranno con il tempo. Ma il mercato viene prima di tutto.

 

Ti è piaciuto questo articolo? clicca sui pulsanti qui sotto per condividerlo con chi conosci


Tag:, , ,
Copyright Claudio Aita. Tutti i diritti riservati

Posted 15/11/2015 by Claudio in category "Le tecniche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *